Rischi connessi all’abuso di antibiotici nei bambini

La possibilità di un grande impatto sul peso causato dall’abuso di antibiotici dovrebbe indurre alla cautela.

Un uso eccessivo di antibiotici potrebbe portare a disturbi metabolici e promuovere l’eccesso di peso.

Interrompendo la funzione dei batteri intestinali, l’uso eccessivo di antibiotici nei bambini potrebbe avere conseguenze a lungo termine sul loro metabolismo e incoraggiare l’eccessivo accumulo di grasso. L’allarme arriva dalla prestigiosa rivista Nature.

Si stima che un bambino nato in America del Nord riceve una media di tre trattamenti con antibiotici nei suoi primi due anni di vita e fino a 10 trattamenti prima di raggiungere l’età di 10 anni. È enorme, sopratutto visto che buona parte di questi sono inutili, perché l’infezione che dovrebbero trattare è causata da virus e questi sono impermeabili agli antibiotici.

Uno dei problemi principali connessi all l’abuso di antibiotici è lo sviluppo della resistenza dei batteri. Anche se la maggior parte dei batteri vengono rimossi durante il trattamento con antibiotici, con la pressione evolutiva alcuni di loro possono acquisire la capacità di resistere e di trasmettere questo geni di resistenza ad altre specie. A questo proposito, il Center for Disease Control americano ha recentemente elencato 17 microrganismi resistenti agli antibiotici che sono responsabili della morte di 23.000 persone annualmente. Se non contenuto, l’emergere di ceppi batterici resistenti può quindi causare una delle più gravi crisi di salute del XXI secolo.

Disegnare al buio

Un altro problema connesso all’uso eccessivo di antibiotici è che questi farmaci non fanno distinzione tra batteri buoni e cattivi. I batteri della flora intestinale, per esempio, sono essenziali per il funzionamento del sistema immunitario e di più in più studi suggeriscono che la loro distruzione da parte degli antibiotici possa contribuire all’inquietante aumento di diverse malattie autoimmuni, come la malattia infiammatoria intestinale, diabete di tipo 1, allergie e asma (1).

Un’altra funzione dei batteri intestinali è quello di controllare il metabolismo, il che solleva la possibilita che l’uso eccessivo di antibiotici possa portare a disturbi metabolici e promuovere l’eccesso di peso. È saputo sin dal 1940 che la somministrazione di antibiotici negli animali d’allevamento (anche in buona salute) accelera notevolmente la crescita ed il loro giadagno di peso, e pertanto la somministrazione ripetuta del farmaco durante i primi anni di vita di un bambino potrebbe avere un effetto simile e “riprogrammare” il metabolismo di crescita più veloce.

Sembra che questo potrebbe essere il caso. Utilizzando un modello che imita la somministrazione di antibiotici nei bambini, un team di scienziati americani ha notato che le dosi terapeutiche di amoxicillin (l’antibiotico più comunemente prescritto nei bambini) causano grandi cambiamenti nella composizione della flora intestinale. Questi cambiamenti sono di lunga durata, ancora osservabili parecchi mesi dopo la fine del trattamento e sono associati ad un’accelerazione significativa della crescita delle ossa e del corpo rispetto ai modelli che non hanno ricevuto antibiotici (2).

Attenzione

È ancora troppo presto per stabilire se la somministrazione di antibiotici nell’infanzia può predisporre i bambini al sovrappeso e all’obesità, ma qualcosa e certo, la possibilità di un grande impatto sul peso corporeo associato con l’abuso di antibiotici dovrebbe incoraggiarci a essere prudenti e usare questi farmaci solo in caso di bisogno seguendo alla lettera le raccomandazioni dei professionisti della salute.

(1) Blaser M. «Antibiotic overuse: Stop the killing of beneficial bacteria.» Nature 2011; 476: 393-394.

(2) Nobel YR et coll. «Metabolic and metagenomic outcomes from early-life pulsed antibiotic treatment.» Nat Commun. 2015; 6: 7486.

 

 

Salute