Chernobyl, le foto della città fantasma

Prima che il 26 aprile 1986 l’esplosione della centrale nucleare di Chernobyl, costringesse tutti quanti a scappare, c’erano circa 50mila abitanti a Pripyat, in Ucraina.

L’annuncio del comune parlava di un’evacuazione temporanea ma nessuno è mais tornato nella citta.

Case, ospedali, scuole, strade: tutto è rimasto immobile, solo la rovina e la vegetazione che si prende tutto rivelano sono passati quasi 30 anni.

Il fotografo austriaco Roland Verant, sfidando l’alto livello di radiazioni è entrato nella città per testimoniare cosa resta oggi di Pripyat e dei dintorni.

(Ipa Agency)

Clicca sulle immagini per vederle !

Incredibile