Sofia, 5 anni, icona degli immigrati negli Stati Uniti grazie al Papa

La Sophia Cruz, 5 anni, è diventata la nuova figura di immigrati negli Stati Uniti dopo il passaggio attraverso le barriere di sicurezza per consegnare a Papa Francesco una lettera dove gli chiede di prendere provvedimenti per gli immigrati.

Questa ragazza di origine messicana, i cui genitori vivono a Los Angeles, è diventata la star imprevista della parata in papamobile di Francesco di mercoledì nelle strade della capitale americana. Il mondo ha visto il Papa abbracciarla prima di ricevere una lettera e una bandiera.

La ragazza aveva viaggiato a Washington con un gruppo di fedeli della parrocchia di Nostra Signora degli Angeli di Los Angeles, incluso suo padre.

“Nella lettera, dice quello che sente come figlia di immigrati e fa la richiesta di una riforma globale sull’immigrazione,” ha detto mercoledì sera presso l’AFP, sua madre Zoyla Cruz, pochi minuti prima di andare a messa in una chiesa nel centro di Los Angeles.

Sophia e la sua sorellina Sara sono parte dei molti milioni di bambini nati negli Stati Uniti, che hanno così cittadinanza americana, ma i cui genitori possono essere espulsi in qualsiasi momento per essere entrati illegalmente nel paese.

“Per un po’, ho pensato che stavo sognando”, dice Zoyla, orgogliosa, raccontando di quando aveva riconosciuto la figlia in televisione. “L’ho riconosciuta molto rapidamente grazie al costume che indossava, tipico della regione messicana di Oaxaca”

Padre Federico Lombardi, portavoce della Santa Sede, ha confermato che il Papa aveva ricevuto la lettera dalla ragazza: “La polizia ha voluto bloccare la ragazza, ma il Papa ha fatto fermare l’auto. Un poliziotto ha preso la bambina tra le braccia e lei gli ha dato la lettera, “ha detto.

Secondo ABC News, la bambina è stata invitata ad ascoltare il discorso del Papa giovedì al Congresso.

 

Celebrità e VIP,Famiglia e Bambini